COSA E’ LA LAPAROSCOPIA
La laparoscopia è una tecnica chirurgica che consente di operare, utilizzando strumentazione appositamente predisposta, attraverso alcune piccole incisioni di meno di 1 cm ognuna. Per questo motivo la laparoscopia è una tecnica chirurgica meno invasiva della chirurgia addominale tradizionale con il ripristino e una restituzione alla vita sociale e lavorativa della paziente in tempi molto brevi.

LAPAROSCOPIA: INDICAZIONI ED INTERVENTI
La laparoscopia trova nella chirurgia ginecologica odierna sempre più indicazioni.
La maggior parte delle patologie che in passato venivano trattate con la chirurgia tradizionale, oggi possono essere affrontate per via laparoscopica.

LAPAROSCOPIA DIAGNOSTICA
Viene eseguita per giungere alla diagnosi in alcune condizioni cliniche (dolore pelvico cronico, sterilità, ecc.) che non si riescono a spiegare con altri metodi di indagine (ecografia, esami di laboratorio, ecc.). In questi casi spesso la laparoscopia consente di formulare una diagnosi precisa e al tempo stesso consente di intervenire sulle patologie riscontrate (aderenze, endometriosi, ecc.)

LAPAROSCOPIA OPERATIVA
Nella maggior parte dei casi la paziente giunge in sala operatoria con una diagnosi già accertata in precedenza.
Le indicazioni più frequenti alla laparoscopia sono:

  • Aderenze pelviche
  • Cisti ovariche
  • Gravidanza extrauterina
  • Fimbrioplastica tubarica
  • Miomectomia
  • Isterectomia

LAPAROSCOPIA ED INFERTILITA’
La laparoscopia è una tappa d’ obbligo nell’iter diagnostico sull’ infertilità.
Infatti solo con la laparoscopia è possibile documentare la normalità degli organi pelvici, l’ eventuale esistenza di aderenze che alterano i normali rapporti fra tube e ovaio, l’ eventuale esistenza di endometriosi.
Inoltre in corso di laparoscopia è possibile verificare la pervietà delle tube. A questo scopo infatti, nello studio della fertilità, si esegue la salpingocromoscopia. Questa consiste nell’iniettare attraverso il collo dell’utero un colorante (blu di metilene) il quale risalendo lungo la cavità dell’ utero giunge nelle tube e, se queste sono pervie, fuoriesce dall’estremità delle tube nella cavità addominale.

administratorLaparoscopia